Luci led auto: tutto quello che devi sapere
Questo sito utilizza Cookie di profilazione anche di terze parti per inviare materiale informativo in linea con le tue preferenze.
Continuando a navigare sul sito, scorrendo con il mouse in alto e in basso accetti il loro utilizzo per una esperienza di navigazione migliore.
Per chiudere questo popup clicca sulla X a destra.

Luci led auto: tutto quello che devi sapere

Luci led auto: tutto quello che devi sapere

L'illuminazione in campo automobilistico ha subito una costante evoluzione negli ultimi anni che ha portato al passaggio dalle vecchie lampadine alogene ai moderni e funzionali impianti luce LED passando per tecnologie intermedie, come gli xenon. Naturalmente si è cercato di migliorare le fonti luminose sotto ogni punto di vista e sembrerebbe che i diodi ad emissione luminosa o LED siano la soluzione definitiva che soddisfa ogni automobilista.

Questi piccoli chip, che attraversati da corrente elettrica emettono luce propria, sembrano essere veramente imbattibili in quanto a sicurezza, funzionalità ed esteticaKit led . La prima differenza che li distingue dalle lampadine tradizionali è il colore della luce emessa, anche chiamato temperatura. Con un ampia gamma da 4000 a 7000 kelvin infatti i LED permettono di scegliere colori che vanno dal più caldo giallo, vicino alle alogene, a freddi bianchi e azzurri, tipici dei fari xenon. La scelta del colore non ha solo valenza estetica, ma le tonalità bianche simili alla luce del giorno, rendono migliore la visibilità e di conseguenza la sicurezza. Anche la profondità raggiungibile con un faro LED è molto maggiore rispetto ai predecessori, si superano infatti tranquillamente i 100 metri di visibilità guadagnando secondi preziosi in caso di frenata d'emergenza. Sempre parlando di sicurezza c'è da ricordare che i LED si accendono 30 volte più rapidamente delle altre fonti di illuminazione rendendo più efficace la funzione degli stop posteriori. Basti pensare che una luce di stop convenzionale si accende in circa 150 millisecondi, che a 100 km/h fanno la differenza togliendo ben 5 metri di frenata rispetto ai LED. Queste caratteristiche spingono a sostituire non solo i fari anabbaglianti ma a introdurre i cosiddetti full LED ovvero gruppi ottici completi anche di abbaglianti, luci di posizione e fendinebbia tutti caratterizzati da questa tecnologia.

Spostandosi all'argomento estetica sicuramente le dimensioni incredibilmente piccole dei diodi giocano un ruolo decisivo nel design automobilistico. Si possono creare geometrie particolari dagli stop posteriori alle luci di posizione o marcia diurna grazie alla loro grande versatilità. Il tutto regala uno stile moderno e futuristico alla vettura non solo negli esterni. Sono sempre più infatti le case produttrici che adottano i piccoli chip luminosi nell'interno facendo scomparire grosse e giallognole plafoniere e luci di servizio rendendo molto discreti i punti di illuminazione. Tornando ancora alla gamma cromatica il giallo delle vecchie luci per interni non fa altro che appesantire gli occhi mentre i LED permettono di scegliere da una luce naturale adatta anche alla lettura notturna al bianco azzurro che trasforma gli interni proiettandoli nel futuro. La luminosità maggiore infine li porta ad essere installati nelle luci di cortesia, nel vano portaoggetti e nel bagagliaio per facilitare, magari, la ricerca di un oggetto. La vera innovazione si ha però nelle luci di atmosfera, generalmente poste a illuminare i tappetini anteriori. Le micro dimensioni consentono di aggiungere luci per i tappetini posteriori e a scopo puramente estetico, luci colorate nelle zone del cruscotto e del cambio in grado di regalare emozioni agli amanti del tuning. Per chi invece fosse in cerca di caratterizzare l'auto, per esposizioni o gusto personale, con kit per elaborazioni sottoscocca si tratta di una valida alternativa ai tipici neon.

La funzionalità dei LED è stato l'ultimo fattore che ne ha permesso una straordinaria diffusione. L'installazione è veramente facile e non richiedono centraline aggiuntive o particolari componenti per funzionare correttamente. Se si scegliesse di installarli aftermarket basterà solamente scegliere il formato adatto in base all'attacco della luce da sostituire. Il prezzo è sicuramente più alto di qualsiasi lampadina alogena ma è giustificato. Anzitutto la durata dei LED è praticamente illimitata e supera abbondantemente le 5000 ore contro le 800 dell'alogeno. Viene poi il risparmio energetico che ovviamente in un auto si trasforma in minor consumo di carburante essendo il motore a fornire l'energia elettrica per tutte le luci a bordo. I consumi in watt sono circa ridotti del 75% trasformandosi in qualche decina di euro ogni 10000 km, cifra che copre abbondantemente la differenza di pezzo nell'investimento iniziale. I guasti invece affliggono spesso le lampadine tradizionali, in particolare i filamenti ad incandescenza sono estremamente sensibili a umidità e vibrazioni diventando un problema per chi abita particolari zone. I LED sono invece estremamente stabili e resistenti, non si fulminano e non perdono colore con il passare degli anni e soprattutto non necessitano di alcun tipo di manutenzione. In conclusione, queste luci offrono innumerevoli vantaggi sia per i più attenti alla sicurezza, sia per chi lascia all'estetica la sua parte e nonostante il prezzo elevato sono la forma di illuminazione con le caratteristiche migliori presente sul mercato.

Leave a Reply

All fields are required

Name:
E-mail: (Not Published)
Comment: